Ci sono almeno cinque decisive ragioni per scegliere la carne Fassona. Cinque ragioni per comprendere perché la Fassona piemontese diventerà la carne del cuore di chi consumerà il piacere di assaggiarla.

 

Magra

 

 

MAGRA

Il minor contenuto di grassi

La Fassona è la carne magra per eccellenza, resa unica nel suo genere da un bassissimo contenuto di grassi (in alcuni tagli non arriva all’uno per cento), unito ad un’elevata qualità nutrizionale derivante dalla notevole presenza di acidi grassi polinsaturi omega 3 e omega 6.

Una caratteristica fondamentale per chi vuole alimentarsi in modo leggero e salutare.
Per gustare fino in fondo il delicato piacere della magrezza della Fassona, è consigliabile consumarla cruda, ad esempio battuta al coltello, tritata, all’albese, alla zingara, tartare e carpaccio, secondo la migliore tradizione gastronomica piemontese.

Tenera

 

 

TENERA

Il segreto della trama connettiva

Se, in genere, è il grasso a rendere tenera la carne, la Fassona è l’eccezione che conferma la regola, perché il segreto della sua tenerezza non sta nel grasso, peraltro contenuto in percentuale bassissima, ma nella ridotta e debole trama connettiva del tessuto muscolare.

Una questione genetica legata alle caratteristiche specifiche della Razza Piemontese, che deve il suo successo alla naturale mutazione riscontrata su un bovino nel 1886 a Guarene, dove per la prima volta venne notata una anomala ipertrofia dei muscoli della coscia dei vitelloni, in realtà dovuta, appunto, alla mutazione della miostatina, la proteina che ne regola la crescita.

Cosi come la magrezza, anche la tenerezza della Fassona è apprezzabile al meglio nella carne consumata cruda: tritata, all’albese, battuta al coltello, alla zingara, secondo la tradizione della cucina piemontese.

carne fassona sana

GARANTITA

Genetica certificata

Dalla rigorosa tutela del patrimonio genetico dei bovini di Razza Piemontese, allo “scontrino parlante” che consegna nelle mani del consumatore la totale tracciabilità del prodotto finale, il percorso della Fassona è regolato da un disciplinare di etichettatura che non lascia spazio all’approssimazione.

Nello scontrino che accompagna il prodotto finale sono indicati data di nascita e di macellazione del bovino, identificazione del capo, sesso, allevamento di provenienza, luogo e numero di autorizzazione del macello, titolare del Disciplinare di etichettatura volontaria approvato dal Ministero delle Politiche agricole, alimentari e forestali e numero di rintracciabilità collegato direttamente al numero di matricola del bovino.

La genetica, fondamentale per mantenere le caratteristiche di alta qualità dei bovini di Razza Piemontese, è garantita dal Libro genealogico, al quale è obbligatoria l’iscrizione dei genitori del toro abilitato alla fecondazione (per via naturale o artificiale), con tanto di Banca genetica della Razza Piemontese custodita nel Centro tori di Carrù, in provincia di Cuneo, il più importante presidio per la biodiversità della razza.

 

Vitale

 

 

NUTRIENTE

Effetto proteico

Le singolari e specifiche qualità di magrezza e tenerezza rendono la carne di Razza Piemontese ideale per l’alimentazione. E’ noto come le proteine della carne rossa siano ricche di aminoacidi essenziali, con un’alta efficienza nutrizionale.

Molti Istituti di Nutrizione raccomandano l’assunzione di 50-80 grammi di proteine al giorno; un etto di carne di Razza Piemontese appare idoneo a soddisfare circa 1/3 di tale fabbisogno, contenendo circa 20 grammi di proteine.

Fresca

 

 

FRESCA

Consegna refrigerata a domicilio

La freschezza è la condizione essenziale per gustare al meglio le qualità organolettiche della carne di Razza Piemontese. Per questa ragione, Fassona.it ha scelto di commercializzare solo carne fresca, non surgelata, con la massima attenzione al trasporto.

In particolare, Fassona.it è la prima piattaforma di commercializzazione di carne on line ad avvalersi del servizio di trasporto della Stef, azienda europea leader della logistica a temperatura controllata. Vuol dire che la carne viaggia non come un pacco postale, ma in appositi mezzi refrigerati, con temperatura controllata tra 0 e 4 gradi centigradi e tempi di consegna a domicilio concordati telefonicamente.

Vengono così garantite la massima fragranza e qualità del prodotto, senza lavorazioni e manipolazioni intermedie, né tantomeno conservanti e additivi di refrigerazione.

Ogni pezzo contenuto nel pacco è accompagnato dal relativo “scontrino parlante”, con numero di identificazione del bovino, data di nascita e di macellazione, luogo di nascita e di allevamento, luogo e numero di identificazione del laboratorio di sezionamento e del macello.